Altitudine s.l.m.: 400 m.; 

Abitanti: 702 (popolazione residente legale - Censimento 2001);

Superficie Territoriale: 1.409 ha;

Sindaco: Antonio Mondera;

Data Elezione: 28.05.2006

Municipio: Piazza della Libertā, tel. 0983/84060

Festa Patronale: 27 settembre - SS. Medici Cosma e Damiano.

Municipio San Cosmo.jpg (8374 byte)

La storia

San Cosmo Albanese, antico borgo di origine e di lingua albanese, ancora oggi parlata dalla popolazione, č situato ai piedi della Sila Greca a circa 400 mt di altitudine e dista 12 Km dalla Piana di Sibari.

Nel centro storico, caratteristico lo stretto corso principale che taglia in due il paese, affiancato da vecchi palazzi con facciate in pietra e tipiche arcate, fino all Chiesa Parrocchiale (sec. XVIII, stile barocco napoletano, campanile a cuspide).

Fuori del centro abitato sorge il Santuario dei SS: Cosma e Damiano, (risalente al sec. XI°, in origine Monastero Basiliano). All’interno, degne di rilievo la decorazione musiva dell’abside (Vergine con Bambino), Comunione degli Apostoli), dell’Arco trionfale (Cristo Pantokrātor), delle pareti centrali (scene di vita di Cristo), in stile bizantino.

 

Personaggi illustri

Agostino Tocci, autore di, una "Storia di Giorgio Skanderbeg", composta nel 1645;

Donato Tocci, martire della Repubblica Partenopea;

Francesco Maria Tocci, patriota giustiziato durante la rivoluzione del 1848;

Guglielmo Tocci, perseguitato dai Borboni, deputato al Parlamento nazionale, autore di molte pubblicazioni di carattere storico-giuridico;

Terenzio Tocci, insigne uomo politico e giurista, giustiziato in Albania con l’avvento del regime ai Enver Hoxha (1945);

P. Teodoro Minisci, archimandrita delle celebre abbazia basiliana di rito bizantino di Grottaferrata.

Giuseppe Serembe, lirico ispirato, che nei versi trasfuse le amare esperienze di un’esistenza travagliata.Nato nel 1844, il Serembe dopo lunghe peregrinazioni si spense nel 1901 a S. Paolo del Brasile. Delle sue numerose opere restano solo i "Canti", pervasi da mirabile lirismo che lo colloca ai vertici della letteratura albanese

Santuario.jpg (8170 byte)

Beni artistici

Oltre alle opere musive e agli affreschi che decorano il Santuario dei SS. Cosma e Damiano, nella Chiesa Parrocchiale quadri ad olio dei sec. XVIII – XIX (di autore ignoto); antiche statue lignee; preziosi Reliquiari e Vasi Sacri d’argento; antico organo a canne (sec. XVIII). Nella sacrestia č custodito un prezioso costume tradizionale albanese.

 

ACRI | BISIGNANO | CORIGLIANO CALABRO | LUZZI | ROSE | SAN COSMO ALBANESE | SAN DEMETRIO CORONE | SAN GIORGIO ALBANESE | SANTA SOFIA D'EPIRO | TARSIA | VACCARIZZO ALBANESE |

 

A cura di Ilario Belmonte